Unsleeved: Zagras, Thief of Heartbeats [ITA]

Unsleeved: Zagras, Thief of Heartbeats


Ciao Centurioni, bentornati ad “Unsleeved!


Nell’articolo di oggi parleremo di un comandante che non è un sicuramente un top tier, ma ha il potenziale per fare la sua bella figura: si tratta di Zagras, Thief of Heartbeats, detto anche Zagras rubacuori.


Analisi del comandante: Zagras si presenta con un ottimo body ed una sfilza di abilità non indifferente.

Per un quantità congrua di mana abbiamo una 4/4 rapido ed evasivo, che trasforma la fase dei bloccanti in un incubo per ogni avversario, dato che tutte le nostre creature avranno tocco letale. Garantirà inoltre una sorta di tocco letale anche sui planeswalker permettendoci, in determinate situazioni, di concentrare la pressione sulle vite dell’avversario grazie alla possibilità di uccidere i planeswalker in combat con un singolo danno.

Un altro fattore da non sottovalutare è il poter lanciare il comandante scontato se abbiamo in campo le creature della compagnia dell’anel… ehm, con i giusti sottotipi. Non occorre avere il party completo per rendere Zagras un mostro da rispettare, già con 2 sottotipi potremo lanciare un 4/4 pieno di abilità per soli 4 mana! E questo comandante da solo riesce a mettere tantissima pressione sul board, permettendoci di vincere le partite molto rapidamente.

Gameplan: Picchiare, ma con criterio. Il mazzo è un midrange molto tendente all’aggro, quindi ovviamente la strategia principale è quella di erodere le vite avversarie. Ma l’approccio “all in” non è sempre quello giusto, spesso basta mettere un paio di pezzi sul board e giocare il comandante per mettere pressione a sufficienza, senza però rischiare di perdere da una rimozione di massa o di rimanere senza risorse.

Il mazzo comunque può adottare piani più “trasversali”, ovvero applicare pressione in maniera più soft ma intralciare nel frattempo la strategia avversaria, cosa possibile grazie ai colori giocati. Non mancano quindi scartini e rimozioni a volontà, oltre a qualche effetto di rianimazione per riprendere i nostri pezzi dal cimitero. Una delle componenti più importanti della lista sono le creature in grado di fare vantaggio carte, che vanno utilizzate con criterio e salvaguardate il più possibile, dato che ci permettono di accumulare risorse utili per affrontare le fasi più avanzate della partita. A tal proposito, questo mazzo può permettersi anche di arrivare in late game senza perdere la possibilità di dominare il board, grazie al fatto che Zagras regala tocco letale a tutti i nostri pezzi.

Andiamo ora a vedere quali sono le carte principali che si sposano bene con il piano di gioco.

Creature: Vista la possibilità di giocare il comandante scontato, è logico inserire il più possibile creature con i tipi giusti per formare il party. Premetto che, dati i colori, il tipo più rappresentato è guerriero, seguito da farabutto, mago ed infine chierico. Ci sono poi un paio di “jolly”, ovvero due creature con changeling che servono a ricoprire all’evenienza lo slot del tipo che non abbiamo sul board.

Guerrieri: Ai guerrieri piace picchiare. Questo tipo di creatura infatti presenta caratteristiche molto offensive, basti pensare a Bloodsoaked Champion, Zurgo Bellstriker e Goblin Rabblemaster. La scopo dei guerrieri sarà quindi quello di mettere pressione nelle fasi iniziali della partita, senza disdegnare di creare anche un po’ di vantaggio carte grazie a Mindblade Render. La quasi totalità dei guerrieri ha costo di mana 1 o 2, andando a sottolineare il loro ruolo di aggressori.